Fondazione Cavalleri

La Scuola Audiofonetica è da sempre una realtà di eccellenza del nostro territorio che grazie alla propria struttura ed alla peculiarità del progetto educativo e all’originalità del proprio modello didattico è in grado di dare risposte efficaci ai vari e numerosi bisogni educativi e formativi di cui i bambini e ragazzi sordi sono portatori.


A fronte della crescente complessità che la gestione - anche economica - della scuola ha presentato negli ultimi anni e nell’intento di non disperdere un patrimonio di conoscenze, competenze e concrete possibilità di soluzione ai problemi che la sordità presenta alle agenzie educative del nostro territorio, l’Istituto Canossiano di Brescia si è fatto promotore di un percorso che ha coinvolto tre importanti soggetti nella costituzione di un ente, la Fondazione Cavalleri, che potesse raccogliere l’eredità delle Madri Canossiane e rilanciare la scuola garantendone la sostenibilità per il futuro.


La Diocesi di Brescia, l’Opera per l’Educazione Cristiana e la Cooperativa Foppa hanno raccolto la sfida ed hanno accettato di affiancare l’Istituto Canossiano nella nuova impresa che oggi arriva al suo compimento.

 

A far data dal 1 settembre 2013 la Fondazione Cavalleri è il nuovo ente gestore della Scuola Audiofonetica.


La Fondazione Bresciana per l’Educazione Monsignor Giuseppe Cavalleri


La Fondazione Bresciana per l’Educazione “Monsignor Giuseppe Cavalleri”, in breve anche “Fondazione Cavalleri”, viene costituita nel 2012 per iniziativa della Diocesi di Brescia, della Casa Primaria di Brescia dell’Ordine delle Canossiane, della Cooperativa Sociale Vincenzo Foppa Onlus e dell’Opera per l’Educazione Cristiana di Brescia.


La Fondazione ha come scopo primario la promozione culturale e morale della gioventù, da perseguirsi mediante attività che manifestino la passione e la tradizione educativa proprie della Chiesa Cattolica, creando e sviluppando iniziative in campo didattico, educativo e formativo, secondo gli indirizzi pedagogici più aggiornati e qualificanti, con speciale attenzione e cura per la dignità della persona, soprattutto di quella in condizioni di maggior difficoltà.

 

In particolare la Fondazione intende:

 

promuovere, sostenere e gestire, direttamente o indirettamente, la scuola “Audiofonetica” di Mompiano di Brescia, nonché ogni altro tipo di iniziativa nel campo dell’istruzione scolastica di ogni ordine e grado, parascolastica e di formazione anche professionale e permanente, con specifica attenzione allo sviluppo di un modello educativo integrato che consenta anche di perseguire, in modo specialistico attraverso adeguati percorsi psicopedagogici e didattici, un progetto di scuola commisurato a partire dai bisogni dei bambini e dei giovani e in particolare dei soggetti in difficoltà;


organizzare e gestire in proprio e per conto di Enti pubblici e privati scuole, corsi e iniziative formative improntate alle esperienze e alle normative riconosciute dalla comunità europea e internazionale, in particolare finalizzati alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico formativo;


favorire il collegamento del mondo dello studio con quello del lavoro ai fini di consentire agli studenti esperienze pratiche e professionali;


promuovere e finanziare progetti educativi, formativi e culturali, orientati anche alla formazione e all’aggiornamento di insegnanti, specialisti ed educatori, compresi quelli operanti nell’ambito del sostegno alla disabilità e dell’integrazione didattica.


GLI ORGANI DELLA FONDAZIONE 


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 

PRESIDENTE: Camadini Pierpaolo.


VICE PRESIDENTE: Bisleri Carla.


AMMINISTRATORE DELEGATO: Lodrini Giovanni.


CONSIGLIERI: Amadini Monica, Bonetti Michele, Canobbio Giacomo, Maffeis Angelo, Oneta Gabriella.

 

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTICamodeca Renato (PRESIDENTE), Ghetti Massimo, Zucca Simone.