Storia

Breve nota storica

La Scuola Audiofonetica, un tempo per solo sordomute, opera in Brescia con la scuola elementare dal lontano 1856. Trasferitosi nella sede di Mompiano, via S. Antonio,61 nel 1919, la scuola ottiene la parifica il 4 aprile 1927 col R.D. n.720. (La legge che rendeva obbligatoria l’istruzione ai sordi venne emanata nel 1923). Aperta e sensibile all’innovazione, nell’anno scolastico ’72-’73 la Scuola verifica il primo tentativo di integrazione tra bambine sorde e bambini udenti del quartiere, con la partecipazione delle prime attività parascolastiche della scuola “C. Arici” di Mompiano. In tale anno inizia anche il processo di de-istituzionalizzazione per non separare i bambini sordi né dalle famiglie, né dal loro contesto umano di quartiere e di paese. Per questo L’istituto chiude definitivamente il Convitto(1977). Nel frattempo -tracciata la strada dell’integrazione - si iniziano le classi integrate fra alunni sordi e alunni udenti :

  • Anno scolastico 1974-75 inizia la classe prima Elementare
  • Anno scolastico 1975-76 inizia la scuola Materna 
  • Anno scolastico 1978-’79 inizia la scuola Media 
  • Anno scolastico 1990-91 prima esperienza di Nido
  • Anno scolastico 1996-’97 si struttura in forma stabile il Nido

Dal 1 settembre 2013 la Fondazione Bresciana per l’Educazione Mons. Giuseppe Cavalleri è subentrata all’Istituto Canossiano nella gestione della Scuola Audiofonetica.